Mio figlio digrigna i denti. Mi devo preoccupare?

Questa è una domanda che molti genitori ci rivolgono, quando ci portano i loro figli in visita, giustamente preoccupati dai rumori notturni provenienti dalla bocca dei loro piccoli e dall’osservazione che i denti di rimpiccioliscono sempre più.

In realtà i bambini sfregano i denti, producendo dei rumori caratteristici, soprattutto la notte, e in maniera del tutto involontaria, ma che non devono destare preoccupazione anche se talvolta questo potrebbe  provocare stanchezza o cefalea.

bruxismo-particolare-dentista caterina-comin-chiaramontiLe cause del bruxismo possono essere molteplici: stress da impegni scolastici o sportivi troppo pressanti, una situazione famigliare o sociale difficile ecc… Quindi le cause eventualmente vanno indagate al di fuori del distretto odontoiatrico.

Talvolta il digrignamento è un meccanismo fisiologico, per il quale lo sfregamento dei denti da latte aiuta la esfoliazione degli stessi, il riassorbimento della radice (rizalisi dei denti decidui), favorendo la permuta, cioè il cambio della dentatura, che da decidua passa a permanente nei tempi e nei modi stabiliti dalla natura.

Per tali motivi non ci sono terapie specifiche e i bite notturni sono decisamente sconsigliati.
Ciò che invece riteniamo importante considerare è che il digrignamento non si protragga anche con la dentatura permanente .

In tal caso vale la pena fare delle ulteriori indagini attraverso una accurata visita con l’odontoiatra che si occupa di occlusione e di parafunzioni.

Dott.ssa Caterina Comin Chiaramonti

La Dottoressa Caterina Comin Chiaramonti è una professionista esperta nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti.
Nel suo studio di Verona si dedica alla risoluzione di casi riabilitativi dai più semplici a i più complessi.

Visita il mio sito web
Tutti i Post

Commenti

commenti