Un’alternativa trasparente



A differenza degli apparecchi fissi , oggi è possibile risolvere una ampia gamma di problemi di allineamento e raddrizzamento dei denti in maniera praticamente invisibile, dando il massimo del comfort, permettendo di continuare la propria vita lavorativa,sociale e sportiva, attraverso gli allineatori trasparenti INVISALIGN.

Questa nuova sistematica consente di allineare i denti, risolvere problemi di affollamento, di forte spaziatura fra i denti, di morso crociato, di overbite e morso inverso, attraverso delle semplici e confortevoli mascherine rimovibili. L’innovazione di questo modo di fare ortodonzia consiste nell’essere molto comodo per lavare i denti, può essere eseguito su pazienti affetti da terapia parodontale, applicabile anche ai suonatori di strumenti a fiato, e non danneggia le radici dei denti con il classico riassorbimento, perché esegue piccoli movimenti con forze leggere e costanti.
Presso lo studio dentistico Comin Chiaramonti, dopo una prima visita con le specialiste in Ortodonzia, le dottoresse Dell’Aringa e Carletti, viene valuta la fattibilità e la predicibilità del trattamento con questa metodica.
Successivamente viene fatto lo studio del caso che prevede una diagnosi basata sull’analisi di foto extra e intraorali, radiografie e scansioni delle arcate dentali tramite scanner 3D.
Il paziente quindi potrà visualizzare al computer il proprio ClinCheck, ossia la simulazione in 3D di tutto il trattamento, fino alla fase finale di correzione del suo sorriso., prima ancora di iniziare qualsiasi terapia.

Questo nuovo sistema consente un grande vantaggio: permette al paziente di scegliere il trattamento con maggior convinzione e consapevolezza poiché può vedere il risultato finale prima ancora di iniziare la terapia e anche  di come avviene ogni singola fase del trattamento.
Una volta approvato il ClinCheck, dopo circa due settimane, il paziente riceve il primo set di allineatori e gli vengono accuratamente date tutte le istruzioni per il corretto utilizzo delle sue mascherine trasparenti.
La gestione di questi dispositivi è molto semplice perché il paziente viene visto in studio con appuntamenti più dilazionati (ogni sei-otto settimane) e soprattutto con tempi alla poltrona più brevi. Per questo diventa facile trattare anche i casi a distanza, cioè proprio quei pazienti che per motivi di lavoro o di studio vivono in altre città, e rientrano a casa raramente.
Inoltre con INVISALIGN il paziente è in grado di osservare una migliore igiene orale (con rischio inferiore di sviluppare carie), non accusa traumatismi sulle mucose di guance e labbra, nè a riposo nè facendo sport , non ha limitazioni sul cibo, e soprattutto non è soggetto a quelle urgenze per cui qualche componente dell’apparecchio tradizionale può “pungere”, staccarsi o creare fastidiosi disagi.

Unico limite all’impiego di INVISALIGN sono le malocclusioni più complesse (su base scheletrica, per esempio), ma per le quali anche l’apparecchio tradizionale riscontra delle difficoltà a raggiungere gli obiettivi di trattamento.

Riassumendo, possiamo definire in maniera didascalica i vari step di progettazione degli allineatori:

1. Prima visita: il clinico conferma che il trattamento ortodontico può essere effettuato con INVISALIGN.
2. ClinCheck: una volta effettuata la scansione delle arcate dentarie con uno scanner 3D, è possibile visualizzare al computer la simulazione di tutto il trattamento prima di confermarlo.
3. Conferma del ClinCheck: dopo 15 giorni il paziente riceve il primo set di allineatori e le debite istruzioni alla gestione del trattamento da eseguire a casa.
4. Controlli successivi: il paziente può recarsi in studio, previa indicazione del clinico ogni 6-8 settimane, fino alla consegna dell’ultimo set di allineatori.
5. Fase di contenzione: le ultime mascherine servono a mantenere nel tempo il nuovo sorriso ottenuto.

Infine, i costi di una terapia con INVISALIGN sono del tutto sovrapponibili a quelli di una terapia con apparecchio ortodontico tradizionale.

Insomma caro paziente, non ti resta che provare! Ti aspettiamo per il tuo NUOVO SORRISO

Dott.ssa Caterina Comin Chiaramonti

La Dottoressa Caterina Comin Chiaramonti è una professionista esperta nell’ ambito dell’ odontoiatria protesica, che comprende faccette, ponti, corone, intarsi e riabilitazioni protesiche su impianti.
Nel suo studio di Verona si dedica alla risoluzione di casi riabilitativi dai più semplici a i più complessi.

Visita il mio sito web
Tutti i Post

Commenti

commenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *